Mascalzone Latino al premio letterario Carlo Marincovich

15 04 2010

Per ricordare con affetto il compiato Carlo Marincovich, indimenticabile giornalista e amico di tutto il team, Mascalzone Latino ha messo a disposizione fra i premi del concorso letterario a lui dedicato un "memorabilia" particolarmente ricco di significato.

Dinnanzi ai rappresentanti del team per l'occasione, Matteo Savelli accompagnato da Paola Stropeni, questa mattina a Roma presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare è stata infatti consegnata a uno dei vincitori la ruota del timone del Farr 40, l'imbarcazione con cui Vincenzo Onorato e i Mascalzoni hanno conquistato più titoli continentali e mondiali.

Il premio, che ha preso vita grazie a Patrizia Marincovich insieme ad As.Pro.Na.Di, una giuria composta da giornalisti, progettisti e uomini di mare e un comitato d'onore formato da celebrità del mondo della vela, fra cui Vincenzo Onorato (che farà parte del comitato e premierà anche l'anno prossimo), è suddiviso in tre sezioni che raccontano tutta l'attività giornalistica di Carlo: navigazione a vela, navigazione a motore e cultura del mare, più una categoria dedicata ai libri.

Oltre a scrivere di mare, Marincovich ne è stato anche protagonista: in vela nella classe Finn (negli anni Sessanta) e come co-pilota di una prova del campionato del mondo offshore (Trofeo Napoli 1972) sullo scafo dell’americano Bobby Rautbord che, proprio quell’anno, avrebbe vinto il titolo iridato.