Un mondiale a metà per Mascalzone Latino. Prima vittoria russa nella storia dei Melges 32

Un mondiale a metà per Mascalzone Latino. Prima vittoria russa nella storia dei Melges 32
26 08 2017

Metà flotta, metà risultati a una cifra. Metà contenti e metà delusi. E, per finire, un risultato assolutamente medio nella flotta. Un ottavo su diciassette che non rispecchia invece i parziali, quasi sempre alti o bassi.

La sensazione è quella di aver concluso una finale con un pareggio, come se ci fosse un turno di ritorno. In questo caso però la stagione Melges 32 è finita e questa regata, più lunga del solito, era valida anche come campionato del mondo. Un bel bottino da desiderare per l'ultimo appuntamento 2017 in questa flotta, possibile e tecnicamente raggiungibile, almeno per salire sul podio, sino a ieri sera dopo 7 prove completate.

Oggi, invece, non è andata come si sperava: una U Flag nella prima prova ha messo in computo troppi risultati a due cifre e da lì la matematica è stata nemica dei Mascalzoni che, meno motivati, hanno concluso la serie accumulando un ritardo di sedici punti dal terzo classificato, Fra Martina. Un "bronzo" inaspettato, che ha "fatto fuori" G-Spot, quarto, in auge fino a ieri come i Mascalzoni. Un buon secondo per Torpyone, emerso grazie alla vittoria nella prima prova odierna, ma non abbastanza per andare a prendere il neocampione,  il russo Pavel Kuznetsov di Tavatuy con alla tattica Evgeny Neugodnikov (già noto per anni di importanti risultati con il team Synergy in diverse classi e competizioni).